***Openload.io Streaming***

***Clicca Il Logo Per Guardare Il Film (Streaming e Download)***




Oppure




La Passione Di Cristo (2003 – SubITA)

[banner]

  • Titolo Originale: THE PASSION OF THE CHRIST
    Regia: Mel Gibson
    Interpreti: James Caviezel, Maia Morgenstern, Monica Bellucci, Hristo Jivkov, Hristo Shopov, Rosalinda Celentano, Francesco Cabras, Claudia Gerini, Sergio Rubini, Romuald Andrzej Klos
    Durata: h 2.10
    Nazionalità: USA, Italia 2003
    Genere: drammatico
    Al cinema nell’Aprile 2004

    • Altri film di Mel Gibson

    Il film è aperto dalla citazione di un versetto del Libro di Isaia (53,5), scritto nell’VIII secolo a.C., che la tradizione cristiana applica a Gesù. La vicenda si concentra sulle ultime ore di vita di Gesù Cristo, dall’arresto nell’Orto degli Ulivi, al processo sommario presso il Sinedrio e Ponzio Pilato, alla sua atroce flagellazione, fino alla morte in croce e risurrezione…

 

Title: La Passione Di Cristo (2003 – SubITA)

Duration: 130' - DvdRip

Submited by: dr753

Category: ***Effettolunatico***, 2003, Drammatico, Film Per Anno, Film Per Genere, Film Per Host, Film Per Lettera, Film SubITA, L, Openload.io

Added on: marzo 26th, 2015

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Rating:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Views: 2.433 views

Paysite: http://www.filmscoop.it/film_al_cinema/lapassionedicristo.asp

Related Videos
  • Perla

    L’unico commento che ho scritto su cb01 che non solo non è stato pubblicato, ma mi hanno addirittura bannata. Mi piacerebbe sapere quali regole avevo infranto.
    Commenti che inneggiano al nazismo e all’odio verso gli ebrei li pubblicano, cmmenti favorevoli alla religione ne bannano l’autore.

    Il commento era questo:

    Film adatto alle festività pasquali. Un po’ cruento ma molto fedele a quello che è realmente successo.
    Jim Caviezel è un uomo estremamente religioso, è stato diverse volte a Medjugorje e in alcune scene voleva fosse presente un sacerdote con l’ostensorio con un’ostia consacrata. Diceva che così gli spettatori potevano leggere nei suoi occhi l’amore per Dio.

    Anche Mel Gibson è religioso.

    • Ennio

      Sono dinamiche di comportamento socialmente accettate,la tua invece,offrendo una chiave di lettura diversa,potrebbe dar luogo a pensieri un minimo articolati e farebbe avvicinare le persone all’autodeterminazione.Ecco in questa fase storica tutto ciò mette paura e in internet la paura non si affronta,le posizioni diverse non si discutono,semplicemente vieni bannata e non sei più un problema.Ma questo sta succedendo anche nella vita reale no?

      • Perla

        Già, hai ragione, anche nella vita reale sei discriminata se sei giovane, abbastanza carina e vai a messa.
        Però essere bannati solo per aver dato una notizia è cosa da nazisti e da ignoranti.
        Specialmente quando vedi che permettono certi commenti violenti (ne avevo letto uno che diceva che gli ebrei devono essere sterminati perchè inferiori e che negava l’olocausto. Questo lo hanno lasciato.
        A me viene il dubbio che quel sito sia sotto il potere del demonio, o forse semplicemente, dato che mettono moltissimi film horror vogliono mantenere quel target, dato che è più di successo.
        Però hanno delle regole sulla moderazione che non rispettano e addirittura bannare una persona perchè dà delle notizie, mi ha lasciato di stucco.
        Non che mi interessi più di tanto il ban, è il motivo che mi scandalizza.
        Non è questo il sito per discorsi religiosi, ma in giro si dice che il maligno è stato sciolto dalle catene e che stiamo vivendo gli ultimi tempi.
        Il fatto che succedono cose così, mi fa riflettere.

    • burtlancaster

      Riguardo a quello che dici, rispondo che hai pienamente ragione e che nessuno può dire ad un’altra persona come pensare o come esprimersi, se ciò avviene entro i limiti dell’educazione, e mi sembra che il tuo commento, a differenza di tanti altri, era molto sobrio ed educato.
      Riguardo al film, la mia opinione personale è che è brutto, ideologicamente confuso, in bilico tra antisemitismo e sadomasochismo. Sul tema della Passione, ti consiglio film come Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini e L’ultima tentazione di Cristo di Scorsese, o anche Il Re dei Re di Ray (almeno più composto e lirico)… Ma il mio è solo un parere oggettivo, giusto per dirti la mia… Ciao

      • Perla

        Grazie Burt, ma mi piacciono molto i film religiosi, fin da piccola li guardvamo in famiglia e specialmente negli anni 50 e 60 erano di successo e fatti bene, forse perchè usciti dalla guerra c’era bisogno di credere in Dio. Li ho visti quasi tutti, ill Messia è carino, ma non entusiasmante, mi è molto piaciuto, e ti consiglio, invece Francesco giullare di Dio. Il re dei re ê un classico ai livelli di Ben Hur, la tentazione di Scorsese è una boiata pazzesca, fatta solo per scandalizzare.
        Questo film pur con i suoi limiti, mi è abbastanza piaciuto, come saprai è fedele alla realtà, anzi i romani erano pure più cattivi e feroci, per dirti i flagelli erano delle strisce di pelle alla cui estremità erano legati ferro e pietre taglienti, per cui letteralmente scarnificavano fino alle ossa i condannati.
        Certo è un po’ forte, ma è anche specchio della nostra società cresciuta a Mac Donald e Freddy Nightmare. Ormai la maggior parte del cinema sono film horror, tutti uguali, dove una volta che il maniaco è steso tramortito dalla vittima, è sicuro che la vittima scappa e il maniaco si rialza almeno tre o quattro volte.
        Un film troppo leggero non avrebbe fatto presa su un pubblico ormai assuefatto a tutte le torture possibili e immaginabili, e poi, ripeto, quello che realmente succedeva ai condannati era pure peggio.

        Grazie della chiacchierata.

        Ciao

        • burtlancaster

          Figurati Perla, anzi… grazie a te… parlare di cinema e scambiarsi le proprie opinioni è sempre bello e costruttivo. Allora, ti premetto che io non sono religioso, o almeno non credo di esserlo (o non lo so più, bohh…) Detto questo, anche io ne ho visti tanti, fin da bambino. Allora mi piacevano questi film, mi piacevano tutti i grandi kolossal in realtà. Vedendoli oggi, mi sembrano piuttosto ingenui e datati. Però ho visto recentemente il film di Scorsese, e devo dirti che, nonostante tutte le critiche che ha subito, non ritengo che sia un film fatto per scandalizzare. Anzi, l’ho trovato profondamente religioso, perchè è l’unico film che ha osato davvero ritrarre Gesù Cristo come un uomo, con tutti i suoi tormenti e con le sue paure, prima fra tutte quella di non essere in grado di assolvere fino in fondo la sua responsabilità. Penso che nessun film abbia mai esaminato davvero a fondo come questo la personalità di Gesù e le sue ansie, le sue incertezze, la sua natura di uomo prima di tutto. Sul film di Mel Gibson, ti ho già detto la mia, e aggiungo che secondo me non era necessario adattare un tema così importante e delicato ai gusti cinematografici moderni (splatter e sanguinolenti). Comunque, ha fatto piacere anche a me questa chiacchierata… Ben venga il confronto… Ciao Perla, a presto…

Segui Mondolunatico su facebook

I Piu' Visti

Copyright (C) 2014 - All Rights Reserved | WordPress in Amsterdam